Teatro Senza Parole

I SEGRETI DELLA PIAZZA

A CURA DI FRANCESCO VOTANO E MARIA GRAZIA BISURGI

Il Laboratorio teatrale è strutturato su una storia con tematica sociale – accoglienza ed emarginazione – indagata attraverso la comicità. Gli allievi saranno condotti in un percorso ludico alla scoperta del linguaggio non verbale e alle sue potenzialità espressive in teatro; i personaggi che prenderanno vita dai bambini daranno vita alla storia e allo spettacolo che verrà presentato al pubblico. Le suggestioni saranno quelle del cinema muto anni ’30, ispirato all’ arte di Charlie Chaplin.

Il Linguaggio non verbale rappresenta un valore universale: tutte le forme di relazione che l’uomo instaura nel corso dell’esistenza, con se stesso, con gli altri esseri umani, con il mondo naturale, sono permeate di non verbale. Anche nel linguaggio parlato e scritto, il contenuto extra-verbale ha un potere comunicativo ed emotivo addirittura superiore alle parole stesse.

Le diverse forme artistiche – musica, pittura, scultura, danza, etc. -, organizzate in complessi codici comunicativi (le tecniche dei linguaggi artistici), rappresentano il più evidente fenomeno di comunicazione non verbale delle emozioni.